Archivi in Toscana

Il patrimonio, le istituzioni, gli eventi

Dove cercare

Archivi della sanità

Scuola per infermiere, 1938-1940

Gli archivi delle aziende ospedaliere e sanitarie sono beni culturali di notevole complessità, in cui è presente documentazione di natura assai diversa.

L’ingente produzione documentaria di tali enti e la difficoltà per essi di avvalersi di un'unica struttura di conservazione, rende particolarmente delicato il tema dell'organizzazione degli archivi di deposito e quello della selezione della documentazione archivistica ai fini della conservazione permanente. Gli archivi storici degli ospedali trovano di solito sistemazione presso le strutture degli enti titolari, negli archivi dei Comuni o negli Archivi di Stato, dove le norme vigenti prevedono che siano versati in caso di soppressione. 

Tra i fondi presenti negli Archivi di Stato, possono essere ricordati gli Ospedali Riuniti di Pistoia e l'Ospedale della Misericordia e Dolce di Prato, le cui carte sono state inventariate e rese in gran parte consultabili sul sito web dell'Archivio di Stato di Prato.

La Soprintendenza Archivistica e Bibliografica nel corso degli anni ha svolto un lavoro di ordinamento e quindi di tutela e valorizzazione dei più importanti archivi assistenziali e ospedalieri. Gli inventari degli ospedali di Empoli, Livorno, Luco di Mugello, Marradi, Pescia, Naldini Torrigiani di Tavarnelle Val di Pesa, Ospedali Riuniti di Pistoia, Pitigliano, Prato (Misericordia e Dolce), Rosa Libri di Greve in Chianti sono disponibili sul sito della Soprintendenza.

Inoltre negli ultimi anni sono stati avviati alcuni importanti progetti volti a raccogliere e mettere a disposizione di tutti le carte degli ospedali psichiatrici.

E' in questa ottica che nasce Carte da legare. All'interno di questo progetto, nato con una vocazione nazionale, è possibile trovare informazioni relative agli archivi di ospedali psichiatrici conservati nella regione Toscana, ed in particolar modo agli istituti compresi nelle province di Arezzo, Firenze, Lucca, Pistoia e Siena.

Il portale Spazi della Follia, concepito sempre in ambito nazionale, è invece dedicato alle strutture che hanno ospitato istituti psichiatrici e quindi, per converso, anche ai loro archivi.

Segnala il tuo sito o la tua banca-dati archivistica all'indirizzo:
sa-tos.archivitoscana@beniculturali.it

Photogallery